Lizzano in Bel ... Bibere - 12 agosto 2016

Tradizionale sfida fra appassionati del buon vino ... ma non solo!

 

L’ottava edizione della ormai nota gara di riconoscimento vini Lizzano in Bel ... Bibere ha trovato questo agosto una cornice particolarmente apprezzata, quella del laghetto di Porchia.

L’ambiente caldo ed accogliente del Ristoro è stato reso ulteriormente gradevole dalla conduzione di Pietro e Melania e dallo splendido colpo d’occhio del piccolo laghetto di pesca sportiva incastonato come un gioiello in un bosco di magnifici sempreverdi sulla strada che porta a Pianaccio e Monteacuto.

Uno spettacolo!

Come uno spettacolo, dobbiamo dirlo, è stata la gara dei vini bianchi seguita dalla altrettanto speciale cena a base di trota e salmerino. Particolarmente complicata era questa volta l'individuazione dei vini in gara. I bianchi infatti, sono per loro natura meno "ricchi" dei vini rossi. Inoltre, anche se la proposta comprendeva vini provenienti dal nord, dal centro e dal sud Italia, le tecniche moderne di coltivazione della vite e di vinificazione hanno rimescolato un po' le carte e non hanno permesso di riconoscere facilmente i vini del nord in base alla acidità e ai profumi e quelli del sud in base alla struttura e al contenuto alcolico.

Friulano, Vermentino, Greco di Tufo, Verdicchio, Grillo e Soave (vino fantasma) erano i "ricercati" e ben due coppie sono riuscite a riconoscerne quattro entrambe, quindi un pari merito che si è risolto "goliardicamente" con un quiz che ha decretato finale la vittoria di Giuliano e Raffaella.

A loro l’onore di comparire ancora fra le coppie vincitrici immortalate nel trofeo della manifestazione.

Una bella serata che conferma la validità di questo format, semplice ma che permette di assaporare con intelligenza prodotti di alta qualità italiana.

Scritto da Carlo Bona Veggi


Galleria

back